Quantcast

Caricatore universale USB-C, arriva la direttiva UE. Una sconfitta per Apple

Le istituzioni dell'Unione europea hanno raggiunto un accordo sulla direttiva che obbligherà tutti i futuri smartphone venduti nell'UE, compreso l'iPhone di Apple, a essere dotati della porta USB-C per la ricarica via cavo. Smartphone, tablet, e-reader, fotocamere e altri dispositivi elettronici dovranno aderire alla normativa entro l'autunno del 2024, mentre è stata stabilita una deroga per i computer portatili, il cui limite al passaggio al nuovo caricatore è fissato a 40 mesi dall'adozione. I legislatori dell'UE affermano che ciò è dovuto alla difficoltà di creare un caricabatterie standard che si applichi a laptop con requisiti di alimentazione diversi.

La commissione per il mercato interno e la protezione dei consumatori interna al Parlamento Europeo lavora sulla normativa da molti anni, ma non sono mancati rallentamenti a causa di una serie di opposizioni. La più forte delle contestazioni è arrivata, ovviamente, da Apple, che ha difeso a spada tratta la possibilità di utilizzare il suo connettore Lighting.

Scopo delle istituzioni europee è, però, quello di favorire una tecnologia di ricarica rapida il più possibile standardizzata, che possa consentire agli utenti, a prescindere dal dispositivo che possiedono, di caricare alla stessa velocità con qualsiasi caricabatterie. Inoltre, si punta a evitare che in ogni confezione di un nuovo dispositivo vi sia un caricatore, in modo da evitare il moltiplicarsi di rifiuti elettronici.

L'UE stima che la legislazione potrebbe far risparmiare ai consumatori 250 milioni di euro all'anno sugli "acquisti di caricabatterie non necessari" e ridurre di circa 11.000 tonnellate di rifiuti elettronici all'anno.

La legislazione deve ancora essere approvata dal Parlamento e dal Consiglio dell'UE, anche se questo passaggio è indicato come una formalità. In un comunicato stampa, il Parlamento europeo ha affermato chiaramente che la legge sarà in vigore "entro l'autunno 2024". Entro tale data, tutti i dispositivi coperti dalla legge e venduti nell'UE dovranno utilizzare la porta USB-C per la ricarica via cavo.

Apple potrebbe aggirare il problema predisponendo un sistema di ricarica wireless per i suoi prossimi iPhone (così come per gli altri dispositivi) commercializzati in Europa. Secondo altre indiscrezioni, però, Cupertino starebbe lavorando sui primi iPhone con porta USB-C (Apple già ha a catalogo alcuni dispositivi laptop e tablet con questa porta).

Sergio Federici

 

 

Comunicato stampa UE: https://www.europarl.europa.eu/news/en/press-room/20220603IPR32196/deal-on-common-charger-reducing-hassle-for-consumers-and-curbing-e-waste

Redazione PortofinoNews

redazione@portofinonews.it

LA STORICA FIAT 500 DI NUOVO IN PISTA A MONACO

Apunt Media

Art3f Monaco

Palio del Tigullio 2022

IV Tributo a Carlo Riva 2022